Da lunedì 6 settembre a sabato 11 settembre Avis Provinciale Piacenza e Associazione Diciottotrenta, in collaborazione con Assofa e “La Matita Parlante”, decoreranno il muro dell’ex area Camuzzi di Viale Risorgimento per ricordare l’anniversario dantesco.

Il gruppo Avis Comitato Provinciale di Piacenza, in collaborazione con l’Associazione Culturale Diciottotrenta, presenta “Dante sui muri”. Dal lunedì 6 settembre, in pieno centro città una performance di street art dedicata al Sommo Poeta. Sei giorni, i primi due di misurazione e prove tecniche, per completare un murale lungo più di ottanta metri per ricordare il settecentesimo anniversario dalla morte di dante Alighieri. Un format che racchiude arte, cultura e sociale grazie al contributo di Avis, realtà storicamente presente sul territorio, un duo di artisti piacentini, Fabio Guarino e Antonio Catalani, e due associazioni nell’ambito del sociale quali “Assofa Piacenza” e “La Matita Parlante”. Queste saranno protagoniste, grazie ad un laboratorio direttamente sul campo, durante tutta la durata dei lavori sul muro; Un modo per unire la volontà di operare in prima linea con i ragazzi e ragazzi interessati e la pittura, il tutto coordinato dagli educatori delle stesse associazioni.

Termine dei lavori sabato 11 con una piccola premiazione al merito, di Avis e Diciottotrenta, per due personalità che si sono distinte nell’ultimo periodo nell’ambito del sociale. Il muro, grazie alla collaborazione con la ditta di costruzioni Fontanella sarà visibile per un periodo di tempo di alcuni mesi, prima di essere rimosso. Un primo approccio alla volontà delle associazioni coinvolte e soprattutto di Avis di richiamare sempre più l’attenzione su progetti che riguardino il sociale da un punto di vista leggero, giovanile e artistico che riguarda artisti ed associazioni under 35, come lo stesso gruppo giovani Avis della città di Piacenza che sarà partner della premiazione del sabato sera.  “Abbiamo da subito sposato il progetto – spiega Mina Sibra di Avis Provinciale Piacenza – perché permette ad Avis di fare rete con altre realtà sociali e sensibilizzare alla cultura e alla solidarietà le giovani generazioni”.

Durante i lavori sarà possibile, senza alcun costo per il pubblico, seguire passo dopo passo la definizione del progetto, tutti gli aggiornamenti e le informazioni saranno disponibili sui canali social delle associazioni coinvolte e sul sito ufficiale www.diciottotrenta.it

Nata nel 2017, l’associazione Diciottotrenta, con scopo no profit, è un gruppo che vuole rappresentare i giovani della città di Piacenza e la loro visione dell’arte, della cultura e della creatività.

Il nome del progetto dice molto, ragazzi di età compresa tra i 18 ed i 30 anni progettano, coordinano e mettono in produzione eventi che hanno come scopo quello di far interessare non solo i giovani, ma tutta la cittadinanza ad essere più aperta a diverse forme artistiche.

Questo comporta eventi in location storiche, consuntivo taglio giovanile, ma anche riqualificazione di aree e sottolineare tematiche attraverso l’attività culturale.

A presiedere l’associazione, un piacentino di 29 anni che si occupa di comunicazione e di promozione di eventi: Giulio Taroni.

Come nasce l’iniziativa “Dante sui muri”?

Nasce dalla volontà di un gruppo di ragazze e ragazzi di onorare i 700 anni della morte di Dante Alighieri. Siamo un’associazione giovanile, molti dei nostri membri sono studenti o ex studenti delle superiori. Il muro scelto è proprio adiacente a molte scuole: uno spazio fatto apposta per ricordare Dante in modo diverso, attraverso il linguaggio moderno della Street-art. Vogliamo ripensare il passato attraverso una prospettiva fresca.

Che cosa hanno in comune Avis e Associazione Diciottotrenta?

Avis è una realtà molto radicata sul territorio ed è molto attenta al mondo giovanile, a veicolare valori positivi quali la generosità e la solidarietà nelle scuole. Noi siamo un collettivo che si occupa di cultura ma anche di sociale e la collaborazione con Avis è logica conseguenza della nostra vocazione.

Le testimonianze dei ragazzi di Assofa che hanno contribuito alla realizzazione del murale:

Sempre i ragazzi di Assofa, co-autori del murale:

Le interviste agli artisti che hanno dipinto il murale in onore di Dante Alighieri:

La magia del murale del Sommo Poeta, ripreso di notte: